vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Premia appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Lavori di costruzione in zona sismica

Scheda del servizio

Procedure in ambito edilizio

La normativa tecnica per le costruzioni di riferimento per tutto il territorio dal 1.07.2009 è costituita dalle norme tecniche del DM 14.01.2008.
Dal 1.01.2012 si applicano su tutto il territorio piemontese le procedure di gestione e controllo delle attività urbanistico – edilizie ai fini della prevenzione del rischio sismico approvate con Deliberazione della Giunta Regionale n.4-3084 del 12.12.2011 (B.U.R.P. n. 50 del 15.12.2011) e come modificata ed integrata con Deliberazione della Giunta Regionale n. 7-3340 del 3.02.2012

Dal 1.10.2014 si applicheranno invece le nuove procedure di gestione e controllo delle attività urbanistico – edilizie e le disposizioni per l’attuazione degli adempimenti in merito all’accertamento ed espressione delle violazioni delle prescrizioni per le costruzioni in zone sismiche approvate con Deliberazione della Giunta Regionale n. 65-7656 del 21.05.2014 (Suppl. ord. N. 1 del BUR n. 25 del 19/06/2014)
Al fine di assicurare il rispetto delle prescrizioni dettate per le costruzioni in zone sismiche, su tutto il territorio regionale ogni costruzione, riparazione e sopraelevazione di consistenza strutturale è sottoposta all’obbligo di denuncia o denuncia di variante prima dell’inizio dei lavori ai sensi dell’art. 93 del D.P.R. 6.06.2001, n. 380 e devono essere utilizzati i modelli allegati alle procedure attuative approvate con DGR n.4-3084 del 12.12.2011.

Si precisa che l’elenco delle opere ed interventi di limitata importanza strutturale, come riportati nell’allegato 2 al documento sulle procedure, ha la sola ed esclusiva finalità di individuare opere ed interventi che non sono soggetti al controllo a campione.

La denuncia e i relativi allegati sono presentati agli uffici competenti in due copie quando la competenza appartiene all’Ufficio comunale o in tre copie quando è demandata ad un Ufficio tecnico regionale.
Alla presentazione della denuncia, l’Ufficio competente ne accerta la ricevibilità e verifica la formale completezza della documentazione allegata e restituisce al richiedente due copie della denuncia e della documentazione, opportunamente vidimate. Una delle copie dovrà essere consegnata al Comune presso il quale si eseguono i lavori, mentre l’altra dovrà essere custodita presso il cantiere. Quando l’Ufficio competente alla ricezione è un Ufficio comunale, al richiedente viene restituita una sola copia della denuncia e della documentazione presentata, da conservare presso il cantiere.
Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia l’inizio dei lavori è comunicato all’Ufficio competente entro sette giorni dall’avvio degli stessi. Al medesimo ufficio deve essere comunicata altresì la fine dei lavori, entro sessanta giorni dalla loro conclusione; per le opere soggette all’art. 65 del D.P.R. 380/2001 deve essere allegata altresì la relazione a strutture ultimate, corredata dalla specifica documentazione sui materiali impiegati come previsto dall’art. 65 stesso. A chiusura del procedimento, all’Ufficio competente è consegnato, in due copie, il certificato di collaudo previsto dall’art. 67, comma 7 del D.P.R. n. 380/2001.

Ufficio di competenza

Nome Descrizione
Responsabile GROSSI Dott.ssa Flavia
Istruttore Direttivo (Categ. D3)
Assessore Oreste DI MARE
Indirizzo Piazza Municipio n. 9
Telefono 0324.62021
Fax 0324.602928
EMail tecnico.premia@ruparpiemonte.it
PEC comune.premia.vb@legalmail.it
(DA UTILIZZARSI SOLO PER TRASMISSIONE PRATICHE AL PROTOCOLLO DELL'EDILIZIA)
Apertura al pubblico
Apertura al pubblico
Giorno Orario
Lunedì 09:00 - 12:00 / 14:30 - 17:00
Sabato (su Appuntamento) 10.00 - 12.00

Documenti - Normativa